Newsletter

Due volte all’anno, in un formato chiaro, la newsletter vi consente di acquisire utili informazioni e di aggiornarvi sulle novità in merito alla revisione e all’attività dell’ASR.

E-Mail  

 Iscrizione    Cancellazione




Newsletter - Attuale

Newsletter 1/2017

Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR

Gentili Signore e Signori,
 
Dopo l’attività febbrile delle revisioni dei conti è già tempo di pensare alla formazione continua. La lettura del rapporto d’esercizio 2016 dell’ASR, pubblicato all’inizio di aprile 2017, vi offre la possibilità di immergervi in temi legati alla revisione e alla sorveglianza dei revisori.

In questo numero della newsletter trovate altre informazioni sui seguenti temi:

a) tutte le imprese di revisione registrate:

  • rapporto d’esercizio 2016 disponibile online
  • sistema di garanzia della qualità a partire dal 1° settembre 2017
  • affiliazione alle associazioni professionali
  • giurisprudenza / enforcement

b) Imprese di revisione sotto sorveglianza statale:

  • nuova relazione di revisione (Key Audit Matter, KAM)
  • digitalizzazione nella revisione contabile
  • adeguamento del campo d’applicazione extraterritoriale della sorveglianza dei revisori
  • International Forum of Independent Audit Regulators (IFIAR)

Cordiali saluti
sign
Frank Schneider
Direttore ASR
 

 
Rapporto d'esercizio 2016
 
Il 5 aprile 2017, il Consiglio federale ha approvato il rapporto d’esercizio 2016 dell’ASR, che oltre a presentare le varie attività nei singoli comparti dell’ASR contiene informazioni interessanti sul settore della revisione in generale. Il nuovo rapporto d’esercizio dedica un capitolo alla verifica degli istituti di previdenza del personale. Si tratta di una tematica che desta un interesse pubblico crescente. L’ASR ha identificato il bisogno di un intervento poiché negli ultimi anni nell’ambito della verifica di istituti di previdenza sono state commesse ripetutamente gravi infrazioni agli obblighi di diligenza applicabili.

Rapporto di gestione
 

 
Garanzia della qualità a partire dal 1° settembre 2017
 
Come già comunicato, il 17 agosto 2016 il Consiglio federale ha deciso di prorogare fino al 1° settembre 2017 il periodo transitorio per l’introduzione di un sistema interno di garanzia della qualità per le imprese di revisione che eseguono solo revisioni limitate e in cui vi è un’unica persona in possesso dell’abilitazione corrispondente (art. 49 cpv. 2 dell’ordinanza sui revisori, OSRev, nonché circolare 1/2014). Un’ulteriore proroga della deroga è poco probabile. A partire dal 1° settembre 2017, tutte le imprese di revisione dovranno quindi disporre di un sistema di garanzia della qualità.

L’ASR raccomanda a tutte le imprese di revisione che non dispongono ancora di un sistema di garanzia della qualità di adottarlo entro il 1° settembre 2017. Occorre tener presente che gli standard di garanzia della qualità applicabili (cfr. circolare 1/2014 dell’ASR) prevedono che ogni anno si proceda a un’ispezione interna allo scopo di valutare l’efficacia del sistema interno di garanzia della qualità. La prima ispezione va effettuata entro un anno dall’implementazione del sistema di garanzia della qualità.

Comunicati, Il Consiglio federale, 17.08.2016 



Affiliazione alle associazioni professionali
 
Le imprese di revisione possono iscriversi nel registro pubblico dell’ASR come soci di un’associazione professionale (EXPERTsuisse, Treuhand|Suisse, ASRI, veb.ch). L’iscrizione dell’affiliazione nel registro costituisce un criterio di qualità, che attesta per esempio che sono soddisfatti i requisiti in materia di formazione continua della relativa associazione. Le imprese di revisione e i loro collaboratori possono iscrivere unicamente le affiliazioni come soci ordinari. Le altre affiliazioni, per esempio come soci passivi o junior, non possono invece essere iscritte. 

In una FAQ dell’ASR è inoltre stato precisato cosa s’intende per associazione professionale (definizione).

Quali sono i criteri da adempiere per essere riconosciuti come associazione professionale e relativo membro
 

 
Giurisprudenza / enforcement
 
L’ASR emana decisioni concernenti le abilitazioni che rilascia. Tali decisioni vengono a volte contestate e impugnate dinanzi a una delle istanze giudiziarie svizzere. Sulla sua homepage, l’ASR pubblica le decisioni passate in giudicato del Tribunale amministrativo federale (TAF) e del Tribunale federale (TF). 

Sentenza del Tribunale amministrativo federale del 16 gennaio 2017 (in francese): Il Tribunale amministrativo federale conferma la decisione dell’ASR di revocare l’abilitazione di un perito revisore per due anni per violazione del principio dell'indipendenza. Il perito revisore aveva verificato per più anni i conti di undici società, attraverso un'impresa di revisione costituita in società anonima (nella quale era membro del consiglio d'amministrazione e della direzione) o attraverso la sua ditta individuale. La società anonima era detenuta al 100 % da una società holding, il cui unico azionista era membro del consiglio d'amministrazione delle undici società verificate. Inoltre, i mandati di revisione costituivano, nella costellazione descritta, un quarto di tutti i mandati del perito revisore. I principi dell'indipendenza sono stati violati in due modi (stretta relazione d'affari con una persona con funzione decisionale nell’impresa verificata e dipendenza economica almeno in apparenza e all'interno di un gruppo).

Sito web dell'ASR > Enforcement

L’ASR ha inoltre aumentato la trasparenza sui procedimenti di enforcement mediante la pubblicazione dei principi applicati per l’enforcement.

Sito web dell'ASR > Enforcement
 

I seguenti temi assumono rilievo in particolare per le imprese di revisione sotto sorveglianza statale che sottopongono a verifica società di interesse pubblico.


Nuova relazine di revisione (Key Audit Matter)
 
La maggior parte delle nuove relazioni di revisione delle società quotate in borsa è ormai stata pubblicata. Secondo la circolare 1/2015 dell’ASR, la relazione di revisione destinata all’Assemblea generale deve contenere indicazioni sugli aspetti significativi emersi dalla revisione. I nuovi requisiti previsti dalla norma ISA 701 e dalla circolare 1/2015 dell’ASR migliorano sensibilmente la comprensibilità delle relazioni di revisione per gli investitori e gli altri destinatari. L’ASR analizzerà le nuove relazioni di revisione e verificherà in dettaglio il rispetto degli standard applicabili. Oltre al rispetto formale delle disposizioni esamineremo anche il contenuto delle relazioni. Valuteremo inoltre se le nuove relazioni di revisione corrispondono alle aspettative dei vari stakeholder, come gli investitori, gli analisti e gli audit committee delle società quotate in borsa. A tal fin terremo dei colloqui con gli stakeholder. Nel rapporto d’esercizio 2017, l’ASR presenterà una sintesi dei risultati sulla nuova relazione di revisione.



Digitalizzazione della revisione contabile
 
L’ASR segue con attenzione la crescente digitalizzazione della revisione contabile, per esempio il ricorso sempre più frequente all’analisi dei dati (data analytics). Le nuove possibilità possono avere un influsso positivo sulla qualità della revisione, a condizione che i rischi associati (p. es. una sufficiente integrità dei dati) siano gestiti adeguatamente. Prevedendo che nell’ambito della verifica dei conti 2017 i nuovi strumenti digitali troveranno maggior impiego, a partire da quel momento l’ASR si concentrerà sull’uso dell’analisi dei dati. Nel frattempo l’ASR monitorerà l’evoluzione della diffusione di questi nuovi strumenti e seguirà, nell’ambito della sua attività internazionale, l’adeguamento degli standard di verifica. Prime indicazioni in materia di data analytics sono già disponibili nel rapporto d’esercizio 2016.



Adeguamento del campo d'applicazione extraterritoriale della sorveglianza dei revisori
 
Il 30 settembre 2016, le Camere federali hanno deciso di ridurre moderatamente la competenza extraterritoriale dell’ASR. Il disegno del Consiglio federale è stato approvato senza modifiche. L’adeguamento abolisce la sorveglianza dell’ASR sugli organi di revisione di emittenti di prestiti obbligazionari esteri non quotati in borsa (art. 8 cpv. 1 lett. b LSR 2016). Si rinuncia anche alla sorveglianza degli organi di revisione di importanti filiali con sede all’estero. Ciò vale per gli emittenti sia di titoli di partecipazione sia di prestiti, indipendentemente dal fatto che l’emittente abbia sede in Svizzera o all’estero (stralcio dell’art. 8 cpv. 1 lett. c e d LSR). Gli emittenti di prestiti con sede all’estero potranno inoltre rinunciare a sottoporre la loro impresa di revisione alla sorveglianza dell’ASR se nello Stato in cui hanno sede non esiste un’autorità di sorveglianza dei revisori oppure quest’ultima non può essere considerata equivalente. Gli investitori devono però essere informati espressamente dell’assenza di sorveglianza statale (art. 8 cpv. 3 lett. b e cpv. 5 LSR 2016). 

Il termine di referendum è scaduto inutilizzato il 19 gennaio 2017. L’adeguamento del campo d’applicazione entrerà in vigore presumibilmente il 1° settembre 2017, contemporaneamente alle disposizioni esecutive corrispondenti.


 
International Forum of Independent Audit Regulators (IFIAR)
 
L’IFIAR s’impegna al livello mondiale per la qualità dei servizi di revisione e attualmente conta 54 membri. L’ASR ha aderito all‘IFIAR nel 2007.

Dal 4 al 6 aprile 2017 si è tenuta la 17a Assemblea plenaria dell’IFIAR a Tokyo (Giappone), dove ha sede il nuovo segretariato permanente. Il comunicato stampa allegato (in inglese) contiene una sintesi degli eventi e delle decisioni principali. Nella nuova struttura di governance dell’IFIAR, l’ASR è entrata a far parte del Consiglio di amministrazione (Board). Inoltre il direttore dell’ASR è stato nominato vicepresidente (Vice-Chair) dell’IFIAR.

Più informazioni

Recentemente, l’IFIAR ha pubblicato i risultati della quinta indagine sui risultati delle ispezioni. A tal fine sono state rilevate presso numerose autorità di vigilanza, in forma anonima, le constatazioni emerse dalle «Firm Review» e dalle «File Review». L’obiettivo dell’indagine era di identificare le lacune relative alla verifica dei conti e ai sistemi di garanzia della qualità rilevanti su scala globale. 

2016 Inspection Findings Survey - Released March 3, 2017
 
© ASR Newsletter realizzato da Moser Graphic Design

Newsletter - Archivio

Newsletter 2/2015

Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR

Gentili Signore e Signori,
 
Siamo lieti di presentarvi il secondo numero della newsletter ASR. Due volte all’anno, in un formato chiaro, la newsletter vi consente di acquisire utili informazioni e di aggiornarvi sulle novità in merito alla revisione e all’attività dell’ASR.

Come avrete sicuramente notato, l’immagine dell’ASR è stata riveduta e ammodernata. Da un lato abbiamo ristrutturato il nostro sito web, in modo da facilitare l’accesso alle informazioni ricercate. Dall’altro da subito l’ASR utilizza un nuovo logo, che ne sottolinea l’autonomia e l’indipendenza.

In questo numero della newsletter trovate dettagli sui seguenti temi:

Per tutte le imprese di revisione registrate:
  • intesa tra le associazioni professionali sullo Standard sulla revisione limitata (SRL)
  • FAQ sulla partecipazione all’attività contabile nel caso di revisione limitata
  • valutazione dell’indipendenza dell’ASR
In particolare per le imprese di revisione sotto sorveglianza statale:
  • priorità 2016
  • guida per gli audit committee
  • consultazione sulle circolari 1/2009 et 1/2015

Ci auguriamo che questa newsletter farà chiarezza sui temi menzionati.

Cordiali saluti
sign
Frank Schneider
Direttore ASR
 

 
Intesa tra le associazioni professionali sullo Standard sulla revisione limitata
 
Essendosi impegnata, durante l’anno in corso, per uno standard unitario sulla revisione limitata (SRL), l’ASR è soddisfatta dell’intesa pubblicata il 14 ottobre 2015 dalle due associazioni professionali EXPERTsuisse e Fiduciari|Suisse. Dopo questa tappa importante, l’intero settore può ora concentrarsi sulla formazione e sull’applicazione unitaria del nuovo SRL 2015.
 

 
FAQ sulla partecipazione all’attività contabile nel caso di revisione limitata
 
In occasione della riedizione dello Standard svizzero sulla revisione limitata (SRL), l’ASR ha riveduto la FAQ del 18 luglio 2011 sull’indipendenza dell’ufficio di revisione nel caso di revisione limitata e l’ha pubblicata il 21 agosto 2015. La FAQ illustra in che misura l’ufficio di revisione che effettua una revisione limitata può partecipare all’attività contabile o fornire altri servizi senza entrare in conflitto con la legge. Tra le novità spicca la possibilità della cosiddetta separazione mandato per mandato.

www.rab-asr.ch -> Abilitazione -> Imprese di revisione -> Spiegazioni
 

 
Valutazione dell’indipendenza dell’ASR da parte del Controllo parlamentare dell’amministrazione
 
Il Controllo parlamentare dell’amministrazione (CPA) ha valutato l’indipendenza delle 16 autorità di sorveglianza e regolamentazione dell’Amministrazione federale decentralizzata. Con 27 su 30 punti l’ASR ha la massima indipendenza tra le autorità valutate. Tuttavia, il CPA consiglia di riesaminare l’approvazione obbligatoria del Consiglio federale per la scelta del direttore e degli obiettivi strategici.
 

I seguenti temi assumono rilievo in particolare per le imprese di revisione sotto sorveglianza statale che sottopongono a verifica società di interesse pubblico.

 
Priorità 2016
 
Nell’ambito delle verifiche di routine delle imprese di revisione sotto sorveglianza statale, per il 2016 l’ASR ha definito le seguenti priorità:

Revisione contabile:
  1. Verifica delle voci del bilancio e del conto economico relative alle imposte sugli utili (ISA 540 / IAS 12)
  2. Verifica del conto dei flussi di tesoreria (ISA 540 / IAS 7)
  3. Nei casi complessi, verifica dei risultati per azione (ISA 540 / IAS 33)
Audit prudenziale:
  1. Verifica del rispetto delle prescrizioni sulla gestione e sul controllo dei rischi (art. 12 OBCR, art. 7 OLiq, art. 12a OICol)
  2. Verifica del rispetto delle prescrizioni della LRD, in particolare per le transazioni che comportano un rischio superiore (art. 12-19 ORD-FINMA)
  3. Uso dei lavori di revisori interni e coinvolgimento di periti (art. 5 cpv. 2 e 3 OA-FINMA nonché Circolare-FINMA 2013/3 n. 48 e 49)

Particolare attenzione è riservata alla possibilità di dimostrare che le verifiche enumerate siano state svolte con sufficiente spirito critico. Altre priorità scaturiscono dall’analisi individuale delle circostanze concrete.
 

 
Guida per i comitati per il controllo interno e la revisione contabile (audit committee)
 
La alta qualità dei servizi di revisione è nell’interesse sia dei comitati per il controllo interno e la revisione contabile (audit committee) sia dell’ASR. Su questo sfondo, l’ASR ha elaborato una guida volta a facilitare la collaborazione con l’ufficio di revisione esterno per i membri degli audit committee di società di interesse pubblico. La guida contiene in particolare esempi di domande che l’audit committee può porre.

www.rab-asr.ch -> Sorveglianza -> Informazioni dell'ASR
 

 
Consultazione sulle circolari 1/2009 et 1/2015
 
Il 19 ottobre 2015, l’ASR ha avviato la consultazione sull’adeguamento della circolare 1/2009 e sulla nuova circolare 1/2015. Alcuni punti della circolare 1/2009 saranno completati per rafforzare i comitati per il controllo interno e la revisione contabile (audit committee). La circolare 1/2015 mostra ai sensi di uno standard provvisorio come sono da indicare i cosiddetti Key Audit Matters in una relazione di revisione per una società quotata in borsa.

www.rab-asr.ch -> L'ASR -> Legislazione -> Indagini conoscitive
 
© ASR Newsletter realizzato da Moser Graphic Design

Newsletter 2/2016

Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR

Gentili Signore e Signori,
 
Siamo lieti di presentarvi il secondo numero di quest’anno della newsletter ASR. Abbiamo nuovamente raccolto i principali sviluppi legati alla sorveglianza dei revisori. Trovate indicazioni importanti anche sulla nostra homepage www.rab-asr.ch, dove pubblichiamo continuamente le informazioni più recenti.

L’attività dell’ASR mira a migliorare la qualità dei servizi di revisione. La qualità è però utile solo se l’operato dei revisori gode di una fiducia sufficiente. Creare o mantenere la fiducia è una sfida permanente. La relazione di revisione ampliata per le società quotate in borsa o metodi di verifica tecnicizzati (p. es. data analytics) hanno il potenziale di rafforzare ulteriormente la fiducia nella revisione e di dimostrare in modo inequivocabile l’utilità della revisione. La base di una revisione degna di fiducia resta però l’indipendenza, una condizione a cui bisogna prestare la massima attenzione.

In questo numero della newsletter trovate notizie sui seguenti temi:

Tutte le imprese di revisione registrate:
  • agevolazioni per le imprese di revisione unipersonali
  • riconoscimento dei diplomi esteri
  • giurisprudenza / enforcement
  • iniziativa parlamentare Schneeberger
Imprese di revisione sotto sorveglianza statale:
  • seminario ASR sull’audit prudenziale conformemente alle leggi sui mercati finanziari
  • priorità per le verifiche nel 2017
  • imprese di revisione estere: modifica dell’articolo 8 LSR
Distini saluti
sign
Frank Schneider
Direttore ASR
 

 
Agevolazioni per le imprese di revisione unipersonali
 
Il 17 agosto 2016, il Consiglio federale ha deciso di prorogare fino al 1° settembre 2017 il periodo transitorio per l’introduzione di un sistema interno di garanzia della qualità per le imprese di revisione che eseguono solo revisioni limitate di PMI e in cui vi è un’unica persona in possesso dell’abilitazione corrispondente (art. 49 cpv. 2 OSRev). In seguito a questa decisione, l’ASR ha aggiornato la circolare 1/2014 concernente l’assicurazione interna della qualità nelle imprese di revisione (n. marg. 11 circ. 1/2014). Quale prossima tappa bisognerà stabilire come disciplinare l’assicurazione della qualità alla scadenza del periodo transitorio. L’ASR intende eliminare la variante della peer review, tuttora prevista.
 
 

 
Riconoscimento dei diplomi esteri
 
I richiedenti in possesso di un titolo di studio estero paragonabile possono essere abilitati dall’ASR a condizione che dispongano dell’esperienza professionale corrispondente, dimostrino di possedere le necessarie conoscenze del diritto svizzero e un trattato internazionale concluso con lo Stato di provenienza o lo Stato che ha rilasciato il diploma lo preveda o accordi la reciprocità (art. 4 cpv. 2 lett. d LSR).
 
In seguito a domande pervenute e valutate recentemente, l’ASR ha riconosciuto diplomi di esperti contabili belgi e greci.
 
L’elenco dei diplomi esteri riconosciuti può essere consultato, unitamente a informazioni generali, sul sito web dell’ASR.
 

 
Rapporto di attività 2015
 
Dall’inizio del 2016 l’ASR pubblica tutte le sentenze passate in giudicato pronunciate nell’ambito della sorveglianza dei revisori. Dall’invio della newsletter 1/2016 sono state pubblicate quattro sentenze.

Sentenza del Tribunale federale del 14 marzo 2016 (in italiano): il Tribunale federale conferma la revoca per la durata di cinque anni dell’abilitazione accordata a un perito revisore a causa di gravissimi errori nell’attività di revisione relativa a una fondazione di previdenza (violazione delle disposizioni contenute nella legge e nell’ordinanza nonché del diritto professionale, mancanza della strategia di revisione, spirito critico insufficiente).

Sentenza del Tribunale amministrativo federale del 14 luglio 2016 (in francese): il Tribunale amministrativo federale conferma il ritiro dell’abilitazione del ricorrente per un periodo di due anni. Il perito revisore aveva fatto parte per circa 15 anni, fino al 2012, del consiglio d’amministrazione della società di revisione e contemporaneamente del consiglio d’amministrazione di otto società verificate da essa. Con la sentenza il Tribunale precisa che le violazioni dell’indipendenza che hanno avuto luogo più di dieci anni prima possono essere prese in considerazione nella valutazione della reputazione se vi sono state violazioni dell’indipendenza anche nel corso degli ultimi dieci anni.

Sentenza del Tribunale amministrativo federale del 14 luglio 2016 (in francese): il Tribunale amministrativo federale conferma il ritiro dell’abilitazione della ricorrente per un periodo di due anni. Durante circa nove anni, in quaranta rapporti per sette società verificate in qualità di perito revisore la ricorrente aveva confermato a torto di adempiere i requisiti relativi all’indipendenza. La ricorrente aveva trascurato che un membro del consiglio d’amministrazione della società di revisione era in pari tempo membro dei consigli d’amministrazione delle società verificate.

Sentenza del Tribunale federale del 18 luglio 2016 (in tedesco): il Tribunale federale conferma la revoca per la durata di due anni dell’abilitazione accordata a un perito revisore per violazione delle disposizioni concernenti l’indipendenza (stretta relazione commerciale con il consiglio d’amministrazione delle imprese sottoposte a revisione). Le fattispecie d’incompatibilità all’esecuzione della revisione ordinaria sono applicabili anche in caso di revisione limitata o servono perlomeno da linee guida. Il Tribunale parla a questo riguardo di una «giurisprudenza consolidata del Tribunale federale». Inoltre precisa che l’ASR è tenuta a esaminare le segnalazioni pervenute, secondo le quali le condizioni di abilitazione delle persone fisiche non potrebbero più essere soddisfatte e di conseguenza si dovrebbe procedere alla revoca dell’abilitazione. Ciò vale anche nel caso in cui la persona interessata non operi per un’impresa di revisione sotto sorveglianza statale. A tale scopo l’ASR può servirsi, anche senza esplicita base legale, delle segnalazioni a lei pervenute nell’ambito del cosiddetto whistleblowing.

Sito web dell'ASR > Enforcement


 
Iniziativa parlamentare Schneeberger
 
Il 19 agosto 2016, la Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale ha esaminato l’iniziativa parlamentare della Consigliera nazionale Daniela Schneeberger (15.472 Iv. pa. Schneeberger. Garantire una soluzione idonea per le PMI. Concretizzare la revisione limitata per proteggere le nostre PMI). Con 12 voti contro 7 e 4 astensioni, la Commissione degli affari giuridici propone alla propria Camera di non dare seguito all’iniziativa. Dopo questo esame preliminare, l’iniziativa parlamentare Schneeberger passerà al vaglio del Consiglio nazionale, presumibilmente durante la sessione invernale 2016.
 
 

I seguenti temi assumono rilievo in particolare per le imprese di revisione sotto sorveglianza statale che sottopongono a verifica società di interesse pubblico.

 
Seminario ASR sull’audit prudenziale conformemente alle leggi sui mercati finanziari
 

Il 26 agosto 2016, l’ASR ha organizzato un seminario di mezza giornata dedicato all’audit prudenziale conformemente alle leggi sui mercati finanziari. Il seminario ha suscitato grande interesse e la sala era al completo. A un modulo di perfezionamento (esperienze dell’ASR, disposizione relativa al riciclaggio di denaro) è seguita una discussione sull’ulteriore sviluppo dell’audit prudenziale con la partecipazione di rappresentanti della FINMA e di EXPERTsuisse.


 
Priorità per le verifiche nel 2017
 
Nell’ambito delle verifiche di routine delle imprese di revisione sotto sorveglianza statale, per il 2017 l’ASR ha definito le seguenti priorità:

Revisione contabile: 
  1. Reporting secondo lo standard ISA 701 risp. la circolare 1/2015 (indicazioni sugli aspetti significativi nella relazione di revisione)
  2. Verifica delle voci del bilancio e del conto economico relative agli accantonamenti (ISA 540 / IAS 37)
  3. Valutazione delle verifiche a campione sulle voci significative (ISA 530)
Audit prudenziale conformemente alle leggi sui mercati finanziari:
  1. Organizzazione interna e procedure di verifica relative all’efficacia del sistema interno di controllo
  2. Verifica del rispetto delle prescrizioni della LRD, in particolare per le relazioni d’affari e le transazioni che comportano un rischio superiore nonché per l’identificazione delle PEP
  3. Attuazione delle disposizioni di audit minime della FINMA vigenti e applicabili

 
Imprese di revisione estere: modifica dell’articolo 8 LSR
 
Il Parlamento allenta la sorveglianza sulle imprese di revisione estere.
 
In base al diritto vigente sottostanno all’ASR anche gli organi di revisione di imprese estere che emettono titoli di partecipazione o obbligazioni di prestito sul mercato svizzero dei capitali. Sono eccettuate le imprese di revisione sottoposte a un’autorità estera di sorveglianza dei revisori riconosciuta dal Consiglio federale. Il principio si applica anche quando obbligazioni di prestito offerte in Svizzera sono garantite da una società che dispone di un’impresa di revisione sotto sorveglianza statale. Queste deroghe si applicano però più raramente del previsto, il che rappresenta un ostacolo per il mercato svizzero dei capitali. Il Consiglio federale ha pertanto proposto un allentamento della regolamentazione: l’ASR sorveglierà unicamente gli organi di revisione esteri che emettono prestiti quotati in borsa, mentre non sarà più competente in caso di prestiti non quotati in borsa. Se nel Paese in questione non vi è alcuna autorità di sorveglianza dei revisori riconosciuta, le imprese di revisione potranno chiedere un’abilitazione svizzera. In alternativa, gli investitori potrebbero essere informati dell’assenza di sorveglianza statale. Infine si rinuncia alla sorveglianza sugli uffici di revisione di importanti filiali estere di tali imprese. In Parlamento, la modifica della LSR proposta non ha suscitato opposizione. Il 30 settembre 2016, nella cosiddetta votazione finale le Camere federali hanno così accolto la modifica dell’articolo 8 LSR. Tale decisione è stata presa all’unanimità, senza voti contrari né astensioni.
 
Entro il 1° luglio 2017 bisognerà valutare l’equivalenza di una seconda serie di autorità estere di sorveglianza dei revisori e adeguare l’OSRev al nuovo articolo 8 LSR. Bisognerà inoltre stabilire le modalità esatte con cui l’emittente dovrà informare il mercato del fatto che il suo ufficio di revisione non è sottoposto ad alcuna sorveglianza (equivalente).
 
© ASR Newsletter realizzato da Moser Graphic Design

Newsletter 1/2015

Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR

Gentili Signore e Signori,

Siamo lieti di presentarvi il primo numero della newsletter ASR con la quale, periodicamente, desideriamo fornirvi utili informazioni e aggiornarvi sulle novità in merito alla revisione e alla nostra attività.

I mesi invernali, il periodo più intenso per la revisione, sono ormai giunti al termine: è questo quindi il momento ideale per informarsi, attraverso la nostra newsletter, circa gli ultimi sviluppi del settore.

Cordiali saluti

Frank Schneider
Direttore ASR

In futuro, la newsletter sarà inviata unicamente a chi ne farà richiesta. Se desiderate ricevere regolarmente informazioni sulle principali novità del settore, iscrivetevi al seguente indirizzo: iscrizione newsletter



Il rapporto di attività 2014 è on-line

A fine marzo 2015, l’ASR ha pubblicato il rapporto di attività 2014 che, oltre a fornire informazioni generali sulla nostra attività nell’anno in esame, contiene anche statistiche rilevanti per il settore. Tra queste, particolarmente degna di nota è la statistica sul numero di mandati di revisione limitata e ordinaria eseguiti. Il rapporto di attività 2014 è consultabile sul nostro sito.



Rotazione nell’ambito delle revisioni ordinarie

Le disposizioni di legge concernenti la rotazione per le revisioni ordinarie esplicano per la prima volta i propri effetti nel 2015. Il termine di sette anni per la rotazione dei capi revisori è in vigore, infatti, dal 1° gennaio 2008 (art. 51 OSRev). Da quella data, un capo revisore poteva fornire servizi di revisione alla medesima impresa per sette esercizi consecutivi. Se l’esercizio corrisponde all’anno civile, il capo revisore deve essere sostituito, al più tardi, dopo la revisione del conto annuale relativo al 2014, effettuata nel 2015.



Circolare n. 1/2014 sull’assicurazione interna della qualità

Lo scorso novembre, l’ASR ha emanato una circolare sugli standard applicabili in materia di assicurazione interna della qualità. I requisiti di contenuto previsti al riguardo sono indicati negli standard elaborati dal settore della revisione in base al principio dell’autodisciplina. Nella prassi, tuttavia, non era sempre chiaro quale fosse lo standard da applicare per un determinato servizio di revisione. La circolare contribuisce a chiarire eventuali dubbi circa gli standard da utilizzare come requisiti minimi nelle varie circostanze. Per contro, non stabilisce prescrizioni di contenuto in relazione all’assicurazione della qualità. La circolare è entrata in vigore il 1° gennaio 2015, ma include una serie di disposizioni transitorie.

Circolare n. 1/2014



Seminario in Ticino

Il 4 settembre 2015 si terrà a Locarno un seminario dell’ASR in lingua italiana, dedicato ai temi dell’assicurazione della qualità e dell’indipendenza. Gli inviti sono stati inviati alle persone e imprese di revisione registrati presso l’ASR con lingua di corrispondenza in italiano e altri con domicilio o sede nei Grigioni e in Ticino.



Avvicendamenti in seno alla direzione

Pascal Stirnimann, responsabile del Servizio Financial Audit (revisione contabile) ha deciso di lasciare l’ASR il 30 aprile 2015. Come suo successore è stato nominato Martin Hürzeler. Dal 1° febbraio 2015 Heinz Meier dirige il nuovo Servizio Regulatory Audit.

Avvicendamenti in seno alla direzione

© ASR Newsletter realizzato da Moser Graphic Design

Newsletter 1/2016

Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR

Gentili Signore e Signori,
 
Siamo lieti di presentarvi il primo numero di quest’anno della newsletter ASR. La newsletter ASR, pubblicata due volte all’anno, informa su importanti sviluppi legati alla revisione e all’ASR.

Il compito dell’ASR è di garantire e promuovere la qualità dei servizi di revisione. Ciò avviene sia attraverso un sistema di abilitazione sia attraverso la sorveglianza sulle attualmente 34 imprese di revisione sotto sorveglianza statale. L’ASR ha inoltre varato iniziative a livello di comitati interni di audit (Audit Committee) e collabora con organismi internazionali per promuovere la qualità e la consapevolezza della qualità di importanti stakeholder della revisione. Ulteriori informazioni sono disponibili nel rapporto di attività 2015, pubblicato di recente.


In questo numero della newsletter trovate notizie sui seguenti temi:

Tutte le imprese di revisione registrate:
  • rapporto di attività 2015 disponibile online
  • abbandono delle agevolazioni per le imprese di revisione unipersonali
Imprese di revisione sotto sorveglianza statale:
  • seminario ASR sull’audit prudenziale conformemente alle leggi sui mercati finanziari
  • dichiarazione d’intenti (MoU) con l’Irlanda
  • sondaggio dell’IFIAR in merito ai risultati sulle ispezioni
Trovate ulteriori informazioni sul nostro sito web.

Cordiali saluti
sign
Frank Schneider
Direttore ASR
 

 
Rapporto di attività 2015
 
Il 31 marzo 2016, l’ARS ha pubblicato il suo rapporto di attività 2015, che oltre a presentare le varie attività nei singoli comparti dell’ASR contiene informazioni interessanti sul settore della revisione in generale. Il rapporto di attività mostra inoltre che l’ASR ha alle spalle un anno impegnativo, soprattutto sul fronte dell’attuazione delle nuove competenze nel settore dei mercati finanziari.
 

 
Abbandono delle agevolazioni per le imprese di revisione unipersonali
 
Oggi alle imprese di revisione che eseguono solo revisioni limitate e in cui vi è un’unica persona in possesso dell’abilitazione necessaria non è richiesto alcun sistema di garanzia della qualità. L’ASR è favorevole all’abolizione di questa agevolazione, in vigore fino al 1° settembre 2016. In caso di rinuncia a una proroga della disposizione derogatoria, a partire dal 1° settembre 2016 o tutt’al più dopo un periodo transitorio di un anno tutte le imprese di revisione dovranno disporre di un sistema interno di garanzia della qualità adeguato. La decisione spetta al Consiglio federale. Un sistema esterno di peer review non rappresenta più un’alternativa a un sistema interno di garanzia della qualità, non essendo stato istituito nel frattempo dalle associazioni professionali.
 

I seguenti temi assumono rilievo in particolare per le imprese di revisione sotto sorveglianza statale che sottopongono a verifica società di interesse pubblico.

 
Seminario ASR sull’audit prudenziale conformemente alle leggi sui mercati finanziari
 
Il 26 agosto 2016, l’ASR organizza un seminario di mezza giornata dedicato all’audit prudenziale conformemente alle leggi sui mercati finanziari. Durante il seminario l’audit prudenziale sarà illustrato da relatori autorevoli dal punto di vista dei vari stakeholder (FINMA, settore ecc.) nonché da rappresentanti dell’ASR. Le relazioni saranno seguite da una discussione sulle sfide e sulle tendenze nell’ambito dell’audit prudenziale.

Seminario ASR:    Audit prudenziale conformemente alle leggi sui mercati finanziari
Luogo: Restaurant Au Premier, stazione centrale di Zurigo
Data: 26 agosto 2016 (mattina)


Segnatevi questa data. Gli inviti e il programma saranno inviati prossimamente.


 
MoU con l'Irlanda
 
Nel febbraio 2016, l’ASR e l’Irish Auditing & Accounting Supervisory Authority (IAASA) hanno firmato la decima dichiarazione d’intenti (Memorandum of Understanding, MoU) sulla cooperazione nell’ambito della sorveglianza dei revisori. La protezione degli investitori presso le società con azioni quotate in borsa sarà di conseguenza rafforzata. Al contempo la dichiarazione d’intenti crea una sicurezza giuridica per le imprese di revisione svizzere registrate presso l’IAASA per potere effettuare la revisione di società svizzere con azioni quotate in borsa in Irlanda.

 

 
Sondaggio dell’IFIAR in merito ai risultati sulle ispezioni
 
L’ASR è socio dell’IFIAR (International Forum of Independent Audit Regulators) con sede in Svizzera. L’IFIAR riunisce circa 50 organizzazioni cui compete la sorveglianza dei revisori. Recentemente l’IFIAR ha pubblicato i risultati del quarto sondaggio basandosi sulle carenze riscontrate da varie autorità di sorveglianza nell’ambito di Firm Review e File Review. Queste informazioni sono state inviate in forma anonima all’IFIAR con lo scopo di individuare carenze importanti in un’ottica globale. In generale, l’IFIAR ritiene che le reti globali di revisione debbano ancora fare progressi per eliminare le carenze riscontrate nella qualità dei lavori di revisione. L’IFIAR ha lanciato un’iniziativa assieme alle reti.

Trovate ulteriori informazioni nel comunicato stampa dell’IFIAR
 
© ASR Newsletter realizzato da Moser Graphic Design

ASR

Autorità federale di sorveglianza dei revisori
Bundesgasse 18
Casella postale
3001 Berna

Tel.: +41 31 560 22 22
Fax: +41 31 560 22 23
Email:   info@rab-asr.ch

Newsletter

E-Mail  

 Iscrizione    Cancellazione