Informazioni per le imprese sotto sorveglianza

Le informazioni più importanti riguardando imprese di revisione sotto sorveglianza statale sono disponibili sotto le rubriche seguenti:


Incertezza significativa (« material uncertainty ») relativa alla continuità aziendale dell’impresa (« Going Concern) – Conseguenze per il rapporto delle imprese di revisione sotto sorveglianza statale

Nel caso di alcune società sottoposte a verifica possono sorgere dubbi notevoli riguardo alla continuità aziendale. In che modo ciò influisce sulla relazione dell’ufficio di revisione, qualora l’ipotesi di continuità aziendale sia sostenibile nonostante un’incertezza significativa?

Se l’ufficio di revisione, nel quadro di una revisione ordinaria di una società con azioni quotate in borsa e sulla base degli elementi probativi ottenuti, giunge alla conclusione che l’ipotesi di continuità aziendale dell’impresa ("going concern") è sostenibile nonostante le incertezze significative, sono ammesse le seguenti deroghe dal testo standard della relazione di revisione:

  • Se i fatti o le condizioni suscettibili di far sorgere un’incertezza significativa sono sufficientemente riportati e descritti nel conto annuale o nel conto di gruppo, l’ufficio di revisione esprime un giudizio senza modifica. In questo caso il revisore deve aggiungere un paragrafo che puntualizza una determinata circostanza (richiamo d’informativa o "emphasis of matter"). In questo testo occorre descrivere brevemente l’incertezza significativa e rimandare all’annotazione pertinente nel conto revisionato. Nel paragrafo relativo al richiamo d’informativa, il revisore deve citare esplicitamente che l’incertezza è "significativa" ("material uncertainty") e il dubbio "notevole" ("significant doubt") (cfr. vecchia versione SR 570.33; nuova versione SR/ISA 570.19 in combinato disposto con la nuova versione SR/ISA 706)1. In tale contesto occorre tenere presente che un giudizio senza modifica è possibile soltanto se nell’allegato del conto annuale o del conto di gruppo, così come nella relazione di revisione, si rimanda in maniera inequivocabile all’"incertezza significativa" e ai "dubbi significativi" (vecchia versione SR 570.32; nuova versione SR/ISA 570.18).

  • Qualora il bilancio non presenti un’informativa adeguata in merito all’incertezza significativa nei conti annuali o nei conti di gruppo, l’ufficio di revisione deve esprimere un giudizio con rilievi2 ovvero un giudizio negativo3 (nuova versione SR/ISA 570.20). Il giudizio deve essere modificato in conformità agli standard di revisione (vecchia versione SR 570.34 in combinato disposto con la vecchia versione SR 700.37 seg.; nuova versione SR/ISA 705).

Questa distinzione tra richiamo d’informativa e  modifica del giudizio di verifica è importante per garantire che i destinatari del conto annuale o del conto di gruppo siano adeguatamente informati sull’incertezza significativa riguardante la continuità aziendale.  

1 L’edizione 2010 degli Standard svizzeri di revisione (vecchia versione SR) si applica alla verifica dei conti relativi a periodi con data di fine anteriore al15 dicembre 2013. L’edizione 2013 degli Standard svizzeri di revisione (nuova versione SR e SQ 1) si utilizza invece per verificare i conti riferiti a periodi con data di fine al 15 dicembre 2013 o successiva.  
2 Nuova versione SR 705.7 (sostituisce vecchia versione SR 700.37): "Un giudizio con rilievi deve essere formulato laddove il revisore (a) pur avendo acquisito elementi probativi sufficienti e appropriati, concluda che gli errori, singolarmente o nel loro insieme, siano significativi, ma non pervasivi, per il bilancio, ovvero (b) il revisore non sia in grado di acquisire elementi probativi sufficienti e appropriati sui quali basare il proprio giudizio, ma concluda che i possibili effetti sul bilancio degli eventuali errori non individuati potrebbero essere significativi ma non pervasivi".
3 Nuova versione SR 705.8 (sostituisce l’"opinone di revisione negativa" ai sensi della vecchia versione SR 700.39:): "Il revisore deve esprimere un giudizio negativo laddove, avendo acquisito elementi probativi sufficienti e appropriati, concluda che gli errori, singolarmente o nel loro insieme, siano significativi e pervasivi per il bilancio".

Data di pubblicazione: 26 settembre 2011 (aggiornato il 6 novembre 2013)

Circolare ASR 1/2009 concernente la relazione di revision complete al consiglio d’amministrazione

Nel fornire servizi di revisione a società con azioni quotate in borsa, le imprese di revisione sotto sorveglianza statale devono rispettare, per quanto concerne la relazione completa al consiglio d’amministrazione ai sensi dell’art. 728b cpv. 1 CO, le disposizioni della circolare 1/2009 dell’ASR.

Secondo quanto prescritto dall’art. 728b cpv. 1 CO l’ufficio di revisione deve presentare una relazione completa al consiglio d’amministrazione. In base alle disposizioni della EXPERTsuisse (vecchia versione SR/nuova versione SR 260 «La comunicazione con i responsabili della sorveglianza»)1 il contenuto della relazione scaturisce innanzitutto dalla legge (art. 728b cpv. 1 CO) e in secondo luogo dallo SR 260. EXPERTsuisse non ha emanato disposizioni vincolanti circa il suo contenuto minimo. Affinché l’ASR, nel quadro delle proprie verifiche presso le imprese di revisione sotto sorveglianza statale, possa valutare se la relazione completa corrisponde alle disposizioni di legge, occorre definirne i contenuti. Pertanto, in data 1° luglio 2009, l’ASR ha posto in vigore la pdfcircolare 1/2009 concernente la relazione di revisione completa al consiglio d’amministrazione. Lo SR 260 resta vincolante per tutte le revisioni ordinarie. La pdfcircolare 1/2009 va tuttavia a completare questo standard per quanto riguarda le relazioni complete al consiglio d’amministrazione delle società con azioni quotate in borsa. L’intento che l’ASR vuole perseguire con la suddetta pdfcircolare non è quello di prescrivere uno schema vincolante per gli uffici di revisione. La forma delle relazioni resterà libera e non sarà necessario commentare i contenuti non pertinenti, vale a dire non sussiste l’obbligo di aggiungere conferme negative.  

1 L’edizione 2010 degli Standard svizzeri di revisione (vecchia versione SR) si applica alla verifica dei conti relativi a periodi con data di fine anteriore al 15 dicembre 2013. L’edizione 2013 degli Standard svizzeri di revisione (nuova versione SR e SQ 1) si utilizza invece per verificare i conti riferiti a periodi con data di fine al 15 dicembre 2013 o successiva.

Data di pubblicazione: 1 marzo 2010 (aggiornato il 6 novembre 2013)

Revisione di società di comodo

Qual è il ruolo e quali sono i compiti del revisore del conto di gruppo1 di una società con azioni quotate in borsa con sede legale in Svizzera? A cosa bisogna prestare attenzione se l’attività è esercitata e la contabilità tenuta prevalentemente all’estero e i responsabili del governo d’impresa nonché la direzione del gruppo operano principalmente all’estero?

Situazione iniziale

Vi sono società con azioni quotate in borsa (di seguito «società di comodo») che dispongono solo di una sede legale in Svizzera, mentre i responsabili del governo d’impresa e la direzione del gruppo si trovano all’estero e la contabilità è tenuta all’estero.

Standard di revisione applicabili

I conti annuali e i conti di gruppo di società con azioni quotate in borsa con sede in Svizzera allestiti conformemente a standard contabili esteri devono essere sottoposti a verifica secondo gli International Standards on Auditing (ISA) dell’International Auditing and Assurance Standards Board (IAASB) e gli standard svizzeri di revisione di EXPERTsuisse (SR)2. Alla  verifica dei conti di gruppo3 si applicano in particolare i seguenti standard:

  • SR/ISA 600 «Special considerations – audits of group financial statements»;
  • SR/ISA 220 «Quality control for an audit of financial statements»4;
  • SR/ISA 230 «Audit documentation»5.

Revisione di società di comodo

Il revisore responsabile della verifica del conto di gruppo (capo revisore), che dispone della necessaria abilitazione dell’ASR e firma la relazione di revisione del conto annuale per una  società di comodo, deve rispettare integralmente le disposizioni relative alla verifica del conto di gruppo menzionate sopra. La responsabilità del capo revisore del conto di gruppo di società di comodo a livello di istruzioni, sorveglianza ed esecuzione del mandato non può essere ceduta o delegata a terzi6. Istruzioni interne relative alla revisione di società di comodo non possono aggirare o allentare queste disposizioni.

In caso di società di comodo, il team di revisione del gruppo deve ottenere elementi probativi sufficienti sulle informazioni finanziarie relative alle divisioni nonché sul processo di consolidamento. Il capo revisore deve esprimere un giudizio sulla conformità del conto di gruppo con i principi contabili applicabili sotto tutti gli aspetti rilevanti7. Ciò presuppone la partecipazione completa e tempestiva del team di revisione del gruppo e del capo revisore a tutti i livelli della verifica del conto di gruppo. Concretamente, ciò significa che le procedure di verifica del processo di consolidamento non possono essere delegate al revisore del conto di una divisione nel Paese in cui sono esercitate le attività commerciali principali e ha sede la direzione del gruppo.  Il team di revisione del gruppo deve pianificare ed eseguire autonomamente le procedure di verifica, in modo da poter reagire a eventuali rischi di anomalie sostanziali nella presentazione del conto di gruppo8. Non è consentito delegare neanche la verifica di un subconsolidamento rilevante al revisore del conto di una divisione, lasciando al revisore del conto di gruppo solo procedure di verifica minime del consolidamento finale.

Team di revisione integrato

Per la revisione di società di comodo è possibile costituire un «team di revisione integrato», ossia un team composto da collaboratori di vari Paesi, che lavorano per imprese di revisione affiliate alla stessa rete aziendale. La responsabilità per la verifica del conto di gruppo, compresi i compiti connessi, spetta però in ogni caso al capo revisore del conto di gruppo. Questa responsabilità deve essere comunicata ed esercitata chiaramente all’interno della rete aziendale come pure nei confronti dell’impresa sottoposta a revisione. Inoltre anche adottando la soluzione del «team di revisione integrato» occorre garantire la conservazione in Svizzera di tutte le carte di lavoro rilevanti per la verifica del conto di gruppo secondo il diritto svizzero9. Occorre altresì garantire che il riesame della qualità dell’incarico sia effettuato conformemente alle disposizioni applicabili10.
 
1 Ufficio di revisione secondo l’art. 727 cpv. 1 CO.
2 Art. 3 OS-ASR nonché circolare n. 1/2008.
3 SR/ISA 600.9.j: un conto di gruppo contiene informazioni finanziarie relative a più divisioni.
4 SR/ISA 600.4-5, secondo cui è applicabile lo standard SR/ISA 220.14-15: designazione del team di revisione ed esecuzione del mandato (istruzioni, sorveglianza  ed esecuzione ).
5 SR/ISA 600.50,  secondo cui sono applicabili gli standard PS/ISA 230.8-11 e A6 (forma, contenuto e portata della documentazione).
6 SR/ISA 600.11.
7 SR/ISA 600.8.ii.
8 SR/ISA 600.32-37.
9 Art. 730c CO.
10 SQ 1/ISQC 1.35 segg.

Data di pubblicazione: 18 luglio 2016

Diffusione dei risultati emersi dalle ispezioni dell’ASR alle società quotate in borsa sottoposte a verifica

Nell’ambito del controllo delle imprese sotto sorveglianza statale, l’ASR verifica la qualità dei servizi di revisione forniti sulla base, tra l’altro, delle carte di lavoro relative a singoli mandati di revisione ("File Review"). È possibile diffondere i risultati emersi dalle File Review alle società quotate in borsa interessate?

I risultati emersi dalle File Review confluiscono nel rapporto di controllo dell’ASR, destinato alle imprese di revisione sotto sorveglianza statale e consegnato al rispettivo Consiglio di amministrazione.

In quanto vincolata al segreto d’ufficio (art. 34 LSR), l’ASR non è autorizzata a trasmettere i risultati delle proprie File Review alle società quotate in borsa interessate o ai rispettivi Audit Committee.

Le imprese di revisione sotto sorveglianza statale, per contro, non sottostanno al segreto d’ufficio e hanno quindi la facoltà di trasmettere i risultati delle File Review (estratto del rapporto di controllo dell’ASR) alle società quotate in borsa sottoposte a verifica o ai rispettivi Audit Committee.

La diffusione dei risultati emersi dalle File Review supporta gli Audit Committee nello svolgimento del proprio compito di valutare e controllare costantemente il lavoro svolto dall’ufficio di revisione, oltre a promuovere la garanzia e il miglioramento ulteriore della qualità dei servizi di revisione. L’ASR accoglie quindi con favore la diffusione, da parte delle imprese di revisione sotto sorveglianza statale, dei suddetti risultati alle società quotate in borsa interessate o ai rispettivi Audit Committee.

Data di pubblicazione: 5 luglio 2012

Obblighi di notificazione

Questa pagina attualmente è disponibile in tedesco e francese. Si prega di selezionare una di queste lingue in alto a destra. Chiediamo scusa per l’inconvenienza.


ASR

Autorità federale di sorveglianza dei revisori
Bundesgasse 18
Casella postale
3001 Berna

Tel.: +41 31 560 22 22
Fax: +41 31 560 22 23
Email:   info@rab-asr.ch

Newsletter

E-Mail  

 Iscrizione    Cancellazione