Abilitazione

Tutte le persone fisiche e le imprese di revisione che forniscono servizi di revisione prescritti per legge necessitano a partire dal 1° gennaio 2008 di un'abilitazione dell'ASR.

Per ottenere l'abilitazione, le persone fisiche e le imprese compilano le maschere necessarie per l’iscrizione. La procedura d’iscrizione comprende anche la procedura di pagamento. Al termine del procedimento è possibile stampare la domanda e verificarne i dati. La domanda di abilitazione stampata, comprensiva dei documenti richiesti, deve essere provvista di data e firma e inviata per posta all’ASR.

Qualora tutti i requisiti siano adempiuti, viene rilasciata un’abilitazione e la persona fisica risp. l’impresa è visualizzata nel registro pubblico dell'ASR.



Obbligo dell'abilitazione

Chi deve essere abilitato?

L’abilitazione è obbligatoria per tutte le persone fisiche e le imprese che forniscono servizi di revisione prescritti per legge. Si tratta di:

  • verifiche e conferme che devono essere eseguite, secondo le disposizioni del diritto federale, da un perito revisore rispettivamente da un revisore abilitato o di un’impresa di revisione sotto sorveglianza dello stato
    (art. 2 lett. a ciff. 1 LSR);

  • verifiche che vengono eseguite ai sensi dell’art. 24 cpv. 1 lett. a LFINMA da una società di audit abilitata o da un auditore abilitato (art. 2 let. a ciff. 2 LSR).

Per servizio di revisione s’intendono in particolare la verifica del conto annuale e del conto di gruppo, l’audit prudenziale degli assoggettati alla vigilanza della FINMA ai sensi delle rispettive leggi sui mercati finanziari, ma anche, ad esempio, servizi di revisione puntuali come la verifica di un aumento di capitale, di una riduzione di capitale o di una fusione.

I servizi di revisione non prescritti per legge possono essere forniti anche da persone che non dispongono di un’abilitazione da parte dell’ASR.

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornato il 15 luglio 2015)

Che tipi di abilitazione esistono? A quanto ammontano gli emolumenti?

Che tipi di abilitazione esistono?

Tutte le persone fisiche e le imprese di revisione che forniscono servizi di revisione prescritti per legge necessitano a partire dal 1° gennaio 2008 di una delle tre seguenti abilitazioni possibili:

  • Sono revisori abilitati le persone e le imprese di revisione autorizzate a effettuare una revisione limitata (art. 727c CO).
  • Sono periti revisori abilitati le persone e le imprese di revisione autorizzate a effettuare revisioni ordinarie (art. 727b cpv. 2 CO). I periti revisori abilitati si distinguono dai revisori abilitati perché possono dimostrare una pratica professionale più lunga.
  • Sono imprese di revisione sotto sorveglianza statale le società autorizzate a effettuare la revisione ordinaria delle società per azioni quotate in borsa (art. 727b cpv. 1 CO). Giusta la qualifica, si tratta di periti revisori che però devono adempiere importanti obblighi legali posti tuttavia sotto la sorveglianza dell’ASR.

Le persone e le imprese che non si fanno iscrivere nel registro dei revisori valgono come revisori non abilitati ("revisori profani"). Questi possono fornire servizi di revisione che la legge non prescrive cogentemente. Pensiamo in particolare alla verifica dei conti annuali di società che hanno rinunciato a una revisione ai sensi della legge ("Opting-out"), ma che desiderano, per ragioni interni all’impresa, una revisione "non ufficiale".

A quanto ammontano gli emolumenti?

Ai sensi dell’art. 38 OSRev, gli emolumenti per l’esame della domanda di abilitazione da parte dell’ASR ammontano a:

  1. 800 franchi per le persone fisiche;
  2. 1500 franchi per le imprese di revisione;
  3. almeno 5000 franchi per le imprese di revisione sotto sorveglianza statale.

L’emolumento per la prima abilitazione di un’impresa individuale in cui soltanto il titolare fornisce servizi di revisione è considerato pagato con l’emolumento per l’abilitazione del titolare. In caso di rinnovo della loro abilitazione è riscosso dalle imprese individuali l’emolumento per l’abilitazione di una persona fisica (art. 38 cpv. 3 OSRev).

L’emolumento per l’abilitazione rispettivamente il rinnovo dell’abilitazione delle imprese di revisione sotto sorveglianza statale si calcola sulla base delle ore impiegate al controllo dei documenti. L’ora viene a 250 franchi e l’emolumento minimo è di 5'000 franchi (art. 38 cpv. 5 OSRev). In oltre vengono riscosse annualmente una tassa di sorveglianza pari ad almeno 10‘000 franchi per coprire i costi dell’ASR non coperti dagli emolumenti, come anche un emolumento in funzione del tempo impiegato per le ispezioni periodiche (cfr. art. 39 e 42 segg. OSRev).

Quando vengono, riscossi gli emolumenti?

L’autorità di sorveglianza riscuote un emolumento dal richiedente per:

  1. la valutazione della domanda di abilitazione;
  2. il rinnovo dell’abilitazione;
  3. il cambiamento del tipo di abilitazione;
  4. il trasferimento dell’abilitazione (art. 21 a OSRev).

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornato il 18 luglio 2016)

Quale abilitazione per quale servizio

Per quali servizi è necessaria un’abilitazione a esercitare la funzione di perito revisore e/o è sufficiente possedere un’abilitazione a esercitare la funzione di revisore?

In linea di principio vale quanto segue:

  • Le società con azioni quotate in borsa fanno verificare il loro conto annuale mediante revisione ordinaria effettuata da un’impresa di revisione sotto sorveglianza statale. Esse fanno eseguire parimenti da un’impresa di revisione sotto sorveglianza statale tutti gli ulteriori servizi di revisione cui deve procedere, secondo le disposizioni legali, un revisore abilitato o un perito revisore abilitato (art. 727 cpv. 1 cifra 1 in combinato disposto con l’art. 727b cpv. 1 CO).
  • Le imprese e le società di una certa importanza economica obbligate ad allestire un conto di gruppo fanno verificare il loro conto annuale mediante una revisione ordinaria effettuata da un perito revisore abilitato. Esse fanno eseguire parimenti da un perito revisore abilitato tutti gli ulteriori servizi di revisione cui deve procedere, secondo le disposizioni legali, un revisore abilitato (art. 727 cpv. 1 cifra 2 e 3 in combinato disposto con l’art. 727b cpv. 2 CO).
  • Tutte le altre imprese, vale a dire le PMI, devono far verificare il loro conto annuale mediante revisione limitata effettuata da un revisore abilitato, purché non abbiano rinunciato in toto alla revisione (art. 727a cpv. 1 in combinato disposto con l’art. 727c CO).

Per gli ulteriori servizi di revisione riportati di seguito, la legge richiede altresì un’abilitazione a esercitare la funzione di perito revisore e/o revisore, purché detti servizi non debbano essere comunque svolti da un’impresa di revisione sotto sorveglianza statale o da un perito revisore ai sensi dell’art. 727b CO (si veda quanto affermato sopra): pdfrassegna*.

In virtù di un’abilitazione di base secondo la LSR, occorre richiedere, oltre all’abilitazione a esercitare la funzione di un impresa di revisione sotto sorveglianza statale, di perito revisore e/o revisore, un’abilitazione fondata su leggi speciali in particolare per l’attività nei seguenti ambiti: pdfrassegna*.

*Non sussiste alcuna garanzia in merito alle informazioni riportate. Prevale in ogni caso il testo della legge.

Data di publicazione : 17 aprile 2015 (aggiornato il 18 luglio 2016)

Processo di abilitazione

Processo di abilitazione

Le persone fisiche e le imprese obbligate ad essere abilitate compilano le maschere necessarie per l’iscrizione su questa pagina web conformemente alla pdfguida. La procedura d’iscrizione comprende anche la procedura di pagamento. Al termine del procedimento è possibile stampare la domanda da inviare per posta e verificare i dati. La domanda di abilitazione stampata, comprensiva dei pdfdocumenti richiesti, deve essere provvista di data e firma e inviata per posta all’ASR. Se la domanda è stata presentata correttamente, l’ASR provvede a inviare al richiedente una conferma dell’avvenuta ricezione. Qualora tutti i requisiti siano adempiuti viene rilasciata un’abilitazione e la persona fisica risp. l’impresa è visualizzata anche nel registro disponibile su questa pagina web. Se le condizioni di abilitazione non sono soddisfatte, la domanda di abilitazione èviene negata.

La richiesta dell’abilitazione è possibile unicamente compilando le maschere presenti su questa pagina web: Login

La richiesta d’i abilitazione si fa nelle categorie seguenti:

  • Persona fisica (revisore abilitato o perito revisore abilitato)
  • Impresa individuale nella quale soltanto il titolare fornisce servizi di revisione (revisore abilitato o perito revisore abilitato)
  • Impresa di revisione (revisore abilitato o perito revisore abilitato)
  • Impresa di revisione sotto sorveglianza statale

Non viene riscosso un doppio emolumento nel caso delle imprese individuali iscritte nel registro di commercio (dette in precedenza "ditte individuali"), in cui solo il titolare fornisce servizi di revisione, poiché la persona fisica coincide con quella giuridica (art. 38 cpv. 2 e 3 OSRev). Dette imprese vengono perciò iscritte separatamente. Esulano da questa disposizione le imprese composte da un'unica persona e dotate di altre forme giuridiche (es. SA o Sagl). nella categoria di cui sopra, l'iscrizione tanto dell'impresa individuale quanto della persona fisica avviene simultaneamente. Una volta eseguita l'iscrizione, i dati sono trattati separatamente all'interno del registro (cfr. pdfguida n. 2.2 e 4.2).

Prima di compilare la domanda di abilitazione, la invitiamo a verificare la sua categoria d'appartenenza e/o quella della sua impresa. Una volta confermati i dati via Internet al termine della procedura di registrazione e prima di inoltrare la domanda tramite posta, sarà possibile modificare la categoria di abilitazione solo previo pagamento. L’emolumento di abilitazione sarà in tal caso restituito, mentre per il tempo necessario al disbrigo della pratica verrà riscosso un emolumento pari o superiore a 250 franchi, ai sensi dell'art. 40 cpv. 1 OSRev.

Il ritiro di una domanda una volta inoltrata tramite posta viene confermato con una decisione di stralcio. L'emolumento per la gestione della pratica fino al momento di notifica della decisione di stralcio corrisponde ad almeno la metà dell'emolumento corrisposto per l'abilitazione. La differenza viene trasferita sul conto indicato dal/dalla richiedente una volta che la decisione di stralcio è passata in giudicato.

Il informazioni utili per l’iscrizione, trova a nei documenti «pdfGuida per la domanda di abilitazione a fornire servizi di revisione» e «pdfsuggerimenti e trucchi da tenere presenti nella compilazione del modulo di iscrizione on-line» oppure sul nostro sito Internet nella sezione «Aiuto».

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornato il 18 luglio 2016)

La domanda di abilitazione stampata, comprensiva dei

Qualificazioni necessarie: persone fisiche

Quali sono le condizioni d’ammissione per persone fisiche?

Prima di procedere con la registrazione dell’iscrizione e la presentazione di una domanda di abilitazione, l’ASR consiglia di studiare accuratamente le condizioni necessarie all’ottenimento dell’abilitazione. Poiché quest’ultima viene concessa esclusivamente se sono soddisfatti tutti i requisiti previsti dalla legge. In caso di dubbi, l’ASR è a completa disposizione (telefonicamente o via email).

Condizioni per l'abilitazione di periti revisori (art. 4 LSR)

Una persona fisica è abilitata a esercitare la funzione di perito revisore se adempie i requisiti in materia di formazione e di esperienza professionale ed è incensurata.

Adempiono i requisiti in materia di formazione e di esperienza professionale:

  1. gli esperti contabili diplomati federali;
  2. gli esperti fiduciari, gli esperti fiscali diplomati federali e gli esperti diplomati in finanza e controlling con un’esperienza professionale di almeno cinque anni;
  3. le persone titolari di un diploma in economia aziendale, in scienze economiche o in diritto rilasciato da un’università o da una scuola universitaria professionale svizzera, gli specialisti in finanza e contabilità con attestato professionale federale, nonché i fiduciari con attestato professionale federale con un’esperienza professionale di almeno 12 anni;
  4. le persone che hanno conseguito un titolo di studio estero paragonabile a quelli di cui alla lettera a, b o c, che dispongono dell’esperienza professionale corrispondente e dimostrano di possedere le necessarie conoscenze del diritto svizzero, a condizione che lo preveda un trattato internazionale concluso con lo Stato di provenienza o che quest’ultimo accordi la reciprocità.

L’esperienza professionale deve essere stata acquisita prevalentemente nel campo della contabilità e della revisione dei conti, almeno per due terzi sotto la sorveglianza di un perito revisore abilitato o di un esperto straniero con qualifica paragonabile. L’esperienza professionale maturata durante la formazione è tenuta in considerazione se tali condizioni sono soddisfatte.

Condizioni per l’abilitazione dei revisori (art. 5 LSR)

Una persona fisica è abilitata a esercitare la funzione di revisore se:

  1. è incensurata;
  2. vanta una formazione secondo l’art 4 cpv 2 LSR;
  3. dimostra di possedere un’esperienza professionale di un anno.

L’esperienza professionale deve essere stata acquisita prevalentemente nel campo della contabilità e della revisione dei conti, sotto la sorveglianza di un revisore abilitato o di un esperto straniero con qualifica paragonabile. L’esperienza professionale maturata durante la formazione è tenuta in considerazione se tali condizioni sono soddisfatte.

In riguardo ai requisiti di qualifica per l’audit secondo le leggi dei mercati finanziari la riferisce su un'altra pagina.

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornato il 18 luglio 2016)

Qualificazioni necessarie: imprese di revisione

Quali sono le condizioni di’abilitazione per imprese di revisione?

Prima di procedere con la registrazione dell’iscrizione e la presentazione di una domanda di abilitazione, l’ASR consiglia di studiare accuratamente le condizioni necessarie all’ottenimento dell’abilitazione. Poiché quest’ultima viene concessa esclusivamente se sono soddisfatti tutti i requisiti previsti dalla legge. In caso di dubbi, l’ASR è a completa disposizione (telefonicamente o via email).

Imprese di revisione

Un’impresa di revisione è abilitata a esercitare la funzione di perito revisore o di revisore se:

  1. la maggioranza dei membri del suo organo superiore di direzione o di amministrazione e del suo organo di gestione dispone dell’abilitazione corrispondente;
  2. almeno un quinto delle persone che partecipano alla fornitura di servizi di revisione dispone dell’abilitazione corrispondente;
  3. è garantito che tutte le persone che dirigono servizi di revisione dispongono dell’abilitazione corrispondente;
  4. la struttura dirigenziale garantisce che i singoli mandati sono sufficientemente sorvegliati.

I servizi pubblici di controllo delle finanze sono abilitati a fungere da impresa di revisione se adempiono i requisiti di cui sopra. Non vengono però abilitati quale impresa di revisione sotto sorveglianza statale.

Imprese di revisione sotto sorveglianza statale

I presupposti necessari per l’abilitazione di un’impresa di revisione sotto sorveglianza statale sono elencati negli art. 6 e 9 segg. LSR.
Le condizioni per un’abilitazione per controlli secondo le leggi dei mercati finanziari per imprese d’audit sono regolati negli art. 9° LSR e 11° segg. OSRev (vedi condizioni per l’abilitazione).

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornato il 18 luglio 2016)

Domanda di abilitazione come impresa individuale

Quali aspetti occorre considerare quando si procede all’iscrizione di un’impresa individuale?

Le persone fisiche possono fornire a titolo indipendente i servizi di revisione prescritti dalle legge soltanto se sono iscritte nel registro di commercio come imprese individuali e loro stesse e la loro ditta individuale dispongono della necessaria abilitazione dell'ASR (art. 8 cpv. 1 OSRev). Di conseguenza, occorre presentare una domanda per la persona fisica e una per l’impresa individuale.

Le "imprese individuali" (dette anche "ditte individuali") che effettuano revisioni limitate, non ordinarie, e nelle quali soltanto il o la titolare fornisce servizi di revisione sono soggette a disposizioni specifiche in relazione all’emolumento di abilitazione: poiché la persona fisica coincide con quella giuridica, non devono essere gravate da doppi emolumenti. L’emolumento per la prima abilitazione di una tale impresa individuale è considerato pagato con l’emolumento per l’abilitazione del titolare. Per il rinnovo dell’abilitazione è riscosso dalle imprese individuali un emolumento (art. 38 cpv. 3 OSRev).

Se, invece, l’impresa individuale intende eseguire anche revisioni ordinarie, a partire dal 15 dicembre 2013 deve disporre di un sistema interno di garanzia della qualità nonché verificarne l’adeguatezza e l’efficacia (art. 9 cpv. 1 OSREv si veda anche pdfCirc 1/2014) . A tal fine è necessaria almeno una seconda persona in possesso di un’abilitazione. In questo caso, la domanda d’abilitazione dell’impresa individuale deve essere fatto nella categoria “impresa di revisione” e viene riscosso un emolumento di 1500 franchi alla prima richiesta d’i abilitazione e a quelle di rinnovo dell’abilitazione (art. 38 cpv 2 lett. b OSRev).

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornato il 18 luglio 2016)

Abilitazione all’interno di un gruppo

Se all’interno di un gruppo la società madre è abilitata a esercitare la funzione di revisore, perito revisore o impresa di revisione sotto sorveglianza statale, ma è una delle filiali a fornire i servizi di revisione, è sufficiente l’abilitazione di cui dispone la società madre?

Le disposizioni della LSR si applicano ai soggetti giuridici che presentano all’ASR una domanda di abilitazione e intendono fornire servizi di revisione ai sensi dell’art. 2 lett. a ciff. 1 LSR. È determinante sapere quale impresa il soggetto giuridico a revisare ha designato come ufficio di revisione. Se è la società affiliata a fornire il servizio di revisione, l’abilitazione di cui dispone la società madre non è quindi sufficiente. Anche la società affiliata deve disporre dell’abilitazione.one (art. 38 cpv 2 lett. b OSRev).

Inoltre va notato che le disposizioni riguardanti l’indipendenza trovano applicazione anche all’interno di un gruppo. Ad esempio, la filiale non può assumere alcun mandato di revisione se la relativa società madre ha una partecipazione diretta nei confronti del cliente (art. 728 cpv. 6 in combinato disposto con il cpv. 2 ciff. 2 CO; cfr. per la revisione limitata anche l’art. 729 cpv. 1 CO).

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornato il 18 luglio 2016)

Revisione di associazioni

È necessaria l'abilitazione per le persone che rivedono un conto annuale di un'associazione?

L’obbligo di revisione per l’associazione è stabilito sul fondamento delle disposizioni del diritto delle associazioni (art. 69b CC).

Di principio le associazioni sono libere di decidere se far eseguire una revisione ed eventualmente definirne l’impostazione.

Come finora, è ammesso far eseguire tale revisione da uno o più soci non titolari di un’abilitazione. È anche possibile rinunciare completamente a una revisione. Per ragioni di controllo interno e di responsabilità del comitato si raccomanda comunque di eseguire una revisione interna all’associazione.

La legge prevede comunque due eccezioni per cui deve essere eseguita una revisione da parte di un ufficio di revisione esterno con l'abilitazione corrispondente:

  • L’associazione deve far eseguire una verifica ordinaria della propria contabilità da un perito revisore abilitato quando, nello spazio di due esercizi consecutivi, sono superati due dei tre parametri seguenti:

    • somma di bilancio di 10 milioni di franchi;
    • cifra d’affari di 20 milioni di franchi;
    • 50 posti di lavoro a tempo pieno in media annua.

  • L’associazione deve far eseguire una verifica limitata della propria contabilità da un impresa di revisione abilitata al minimo come revisore quando lo chiede un socio personalmente responsabile o tenuto ad eseguire versamenti suppletivi.

In questi due casi l’associazione deve farsi iscrivere nel registro di commercio (art. 61 cpv. 2 ciff. 1 CC).

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornato il 18 luglio 2016)

Registrazione nel registro pubblico – Conferma di abilitazione ASR

Il registro dell'ASR è tenuto in forma elettronica. Le iscrizioni nel registro sono pubbliche e accessibili gratuitamente in Internet. Il registro fornisce informazioni sulle persone fisiche e sulle imprese di revisione abilitate che forniscono servizi di revisione ai sensi della legge.

Con l’entrata in vigore della decisione di abilitazione, l’ASR iscrive immediatamente la persona o l’impresa di revisione nel registro dei revisori.

La registrazione contiene i dati secondo gli art. 19 e 20 OSRev.

Una persona fisica o un’impresa di revisione necessita di due abilitazioni, ad esempio "perito revisore abilitato" o "revisore abilitato" per comparire all’interno del registro pubblico sotto entrambi i tipi di abilitazione?

L’abilitazione a esercitare la funzione di impresa di revisione sotto sorveglianza statale e di perito revisore comprende anche l’abilitazione a fornire servizi di revisione per i quali il diritto federale prevede requisiti specialistici meno severi. Il registro pubblico è strutturato in modo tale che tra i risultati di una ricerca per un determinato tipo di abilitazione figurino anche le persone e/o le imprese di revisione in possesso di un’abilitazione di grado più elevato. Di conseguenza se si cerca un revisore abilitato vengono quindi mostrate anche le persone e/o le imprese di revisione con un’abilitazione a esercitare la funzione di perito revisore oppure le imprese di revisione sotto sorveglianza statale. Non è quindi necessario effettuare la registrazione più volte.

L’ASR rilascia su richiesta una conferma di abilitazione di persone fisiche o giuridiche secondo l’art. 18 OSR cpv. 2.

Vogliate prenderne nota che lo stato attuale di un’abilitazione è accessibile nel registro pubblico dell’ASR per servizi di revisioni (persone fisiche e imprese di revisione).

Quanto costa  una conferma di abilitazione?

Secondo l’art. 18 cpv. 2 OSRev i costi per una conferma di abilitazione si ammontano a CHF 50.— per ogni esemplare. Le conferme vengono rilasciate di principio con un pagamento anticipato.

Come procedere per ricevere una conferma d’abilitazione?

La preghiamo di effettuare il pagamento anticipato utilizzando i dati seguenti:

Conto postale
Eidg. Revisionsaufsichtsbehörde RAB
IBAN: CH62 0900 0000 6030 3648 7
Clearing: 09000
BIC: POFICHBEXXX
Nota: Conferma d’abilitazione
[No. ASR] / [numero di esemplari]

Appena effettuato il pagamento, vogliate inviarci una mail ad info@rab-asr.ch con i dati sottostanti e le conferme di pagamento:

  • Oggetto: Conferma per un’abilitazione ASR
  • Nome della ditta o nome, cognome della persona fisica
  • Numero dell’ASR
  • Indirizzo di spedizioneLingua (D/F/I/E)
  • Numero d’esemplari
  • Conferma pagamento

Avvertimento:
Conferme vengono trasmessi solo per posta.

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (addattata il 28  marzo 2017)

Quali sono i criteri da adempiere per essere riconosciuti come associazione professionale e relativo membro

L’iscrizione di una persona fisica o di una impresa di revisione dei conti nel registro dei revisori dell’ASR può eventualmente richiedere l’appartenenza a una associazione professionale (art. 19 lett. h e art. 20 lett. h OSRev). Quali sono i criteri che un organizzazione deve adempiere per essere riconosciuta come associazione professionale?

Come associazione professionale sono riconosciute organizzazioni svizzere che sono regolarmente in dialogo regolativo con l’ASR a riguardo di temi di revisione dei conti e sorveglianza dei revisori.

Inoltre, i criteri seguenti devono essere adempiti cumulativamente:

  • Codice di comportamento o altre direttive etiche di comportamento per i membri
  • Organismo che propone una o più formazioni professionali relativi che concludono in un diploma riconosciuto a livello nazionale (specialmente Diplomi nel senso dell’art. 4 LSR) e/o offre formazioni continue che coprono le materie essenziali della revisione dei conti
  • Numero rappresentativo di membri (persone fisiche e imprese di revisione dei conti) nel quadro di circa 5% delle imprese di revisione dei conti ammessi dall’ASR (in data del 1 Novembre 2016: 146 Membri)
  • Copertura di tutta la Svizzera (tutte le tre regioni linguistiche più importanti), da soli o in partenariato con altre  associazioni

Quali condizioni devono adempiere le persone fisiche e le imprese di revisione per poter dichiarare l’affiliazione a un’associazione professionale nel registro pubblico dell’ASR?

Nel registro pubblico dell’ASR, le persone fisiche e le imprese di revisione hanno la possibilità di dichiarare la loro affiliazione a una o più associazioni professionali.

Sono considerati membri di un’associazione professionale unicamente i membri ordinari, che soddisfano integralmente i requisiti dell’associazione (in particolare gli obblighi di formazione continua). I membri passivi o junior non sono membri ordinari. Le persone fisiche o giuridiche che non sono membri ordinari non possono quindi dichiarare la loro affiliazione alla relativa associazione professionale nel registro pubblico dell’ASR.

Data di pubblicazione: 19 dicembre 2016 aggiornato il 31 marzo 2017)

Obblighi di notificazione

La legge prevede diversi obblighi di notificazione per le persone e le imprese di revisione abilitate. In che modo ed entro quali termini è necessario adempiere tali obblighi?

La legge prevede tre obblighi di notificazione per le persone e le imprese di revisione abilitate:

  • Tutte le persone e le imprese di revisione abilitate dall’ASR sono tenute a comunicare all’ASR stessa qualsiasi cambiamento dei fatti iscritti nel registro dei revisori (art. 15 cpv. 3 LSR). Vanno comunicate in sostanza le medesime informazioni fornite in occasione della prima verifica delle condizioni di abilitazione (cfr. art. 3 cpv. 1 OSREv e n. 7 della pdfcircolare 1/2007 del 27 agosto 2007 concernente le informazioni riguardo alla domanda di abilitazione e i documenti da presentare in sede di inoltro [Circ. 1/2007], versione del 1° dicembre 2012);  in particolare i dati relativi alla reperibilità (indirizzo, telefono, e-mail) e quelli relativi alla ragione sociale o alla denominazione dell’impresa di revisione.

    L’obbligo di comunicazione viene assolto modificando entro 10 giorni lavorativi l’inserimento relativo all’informazione variata nell’account personale sul sito dell’ASR. Il login alla corrispondente domanda di abilitazione avviene, analogamente a quanto accade per la presentazione della domanda stessa, attraverso la home page dell’ASR, inserendo nome utente e password personali. Dopo aver effettuato il login, è possibile procedere alla variazione. I dati vengono inviati automaticamente all’ASR una volta premuto il pulsante "Continua" in fondo alla pagina.

    La mancata osservanza dell’obbligo di comunicazione previsto dall’art. 15 cpv. 3 LSR costituisce una contravvenzione, e può essere punita con una multa sino a 100 000 franchi (art. 39 cpv. 1 lett. c LSR).

  • Dal momento in cui presentano la domanda di abilitazione, tutte le persone e le imprese di revisione sono tenute a comunicare immediatamente all’ASR ogni fatto rilevante ai fini dell’esame delle condizioni di abilitazione (art. 15 cpv. 2 LSR). L’obbligo di comunicazione vige non solo in relazione alla procedura di abilitazione vera e propria, bensì a tempo indeterminato, sino al momento in cui non sussiste più alcuna abilitazione. Sono soggetti all’obbligo di notificazione, in particolare, le sentenze di prima istanza e d’istanza superiore, ivi comprese quelle non ancora passate in giudicato, nonché le transazioni in un procedimento penale e penale amministrativo, l’emissione di atti di carenza beni così come i procedimenti di responsabilità civile o amministrativa e i procedimenti davanti ad autorità di sorveglianza istituite da una legge speciale, organi sanzionatori ai sensi del diritto sulle borse o organi professionali di categoria legati a servizi di revisione prescritti dalla legge.

    Per adempiere all’obbligo di comunicazione occorre inserire i dati necessari nella relativa iscrizione e trasmettere all’ASR i documenti necessari, per posta o tramite e-mail (info@rab-asr.ch), entro 10 giorni lavorativi. Nell’oggetto va indicato il proprio numero di registro.

    La mancata osservanza dell’obbligo di notificazione previsto dall’art. 15a cpv. 2 LSR costituisce una contravvenzione, e può essere punita con una multa sino a 100 000 franchi (art. 39 cpv. 1 lett. d LSR).

  • Oltre ai fatti con obbligo di notificazione di cui alle precedenti cifre 1 e 2, le imprese di revisione sotto sorveglianza statale sono tenute a informare senza indugio l’ASR, in forma scritta, in merito a tutti i fatti importanti concernenti la sorveglianza (art. 15a cpv. 2 LSR). Vanno notificati in particolare i cambiamenti intervenuti nella composizione dell’organo superiore di direzione o di amministrazione nonché dell’organo di gestione, la sostituzione straordinaria di capi revisori indicandone i motivi (ad es. a causa di infrazioni a prescrizioni interne o esterne o per ordine di un'autorità di revisione istituita da una legge speciale) oppure lo scioglimento anticipato di un mandato di revisione o la rinuncia a prorogarlo (indicandone i motivi). Un altro caso in cui si renderebbe necessaria la notifica potrebbe essere, ad esempio, una fusione programmata.

    Per adempiere all’obbligo di comunicazione occorre inserire i dati necessari nella relativa iscrizione e trasmettere all’ASR i documenti necessari, per posta o tramite e-mail (info@rab-asr.ch), entro 10 giorni lavorativi. Nell’oggetto va indicato il proprio numero di registro.

    La regolare sostituzione di persone che dirigono un servizio di revisione deve essere notificata all'ASR entro 30 giorni lavorativi. La mancata osservanza dell’obbligo di notificazione previsto dall’art. 15a cpv. 2 LSR costituisce una contravvenzione, e può essere punita con una multa sino a 100 000 franchi (art. 39 cpv. 1 lett. b LSR).

Data di pubblicazione: 15 aprile 2009 (aggiornamento del 1 gennaio 2015 e del 18 aprile 2017)


ASR

Autorità federale di sorveglianza dei revisori
Bundesgasse 18
Casella postale
3001 Berna

Tel.: +41 31 560 22 22
Fax: +41 31 560 22 23
Email:   info@rab-asr.ch

Newsletter

E-Mail  

 Iscrizione    Cancellazione